31 luglio, cos’è la luna blu?

lunablu-kxmF-U10606345139351YH-700x395@LaStampa.it-k3CF-U1060652315782Jl-700x394@LaStampa.it

Generalmente gialla-grigia, talvolta rossa, di rado rosa o blu. La protagonista del cielo di questa sera è lei, ed è una blue moon. Il colore, come nel caso della luna di fragola dello scorso giugno, non c’entra nulla, anzi sicuramente il nostro satellite non indosserà un abito diverso per l’occasione. Il fenomeno della Luna blu si verifica circa ogni due/tre anni e consiste nel contare una luna extra nell’arco temporale di un anno (originariamente era chiamata così la terza luna in una stagione di quattro). Normalmente si ha una luna piena al mese, in alcuni anni però lo sfasamento tra anno solare e anno lunare produce una luna piena in più in un mese. Ma perché blu? Secondo una delle versioni più diffuse, pare che “blue” derivi da “belewe”, usato nell’accezione di tradire. Quella che induce a credere che sia arrivata la fine della stagione, quando non è così, è appunto una “luna che tradisce”. Vero è che i casi documentati dalla NASA che mostrano un satellite bluastro, conseguentemente ad eruzioni di vulcani e successiva dispersione di ceneri nell’atmosfera, hanno probabilmente contribuito ad alimentare il mito della Luna blu, ma si tratta di eventi tutti’altro che auspicabili. Naso all’insù e buona “Luna extra”!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...